Orient Mako II è un diver PMW di Orient con vetro minerale, impermeabile fino a 200m.

Design Orient Mako II

FAA02001B9

Tra gli orologi più apprezzati di casa Orient c’è senza dubbio il Mako II, un diver PMW dal discreto carattere e dalle buone caratteristiche tecniche. Nel 2016 Mako II è stato aggiornato con un nuovo movimento e con la rimozione del pulsante ad ore 2.

Sulle referenze di Orient Mako II FAA02001B9,  FAA02002D9 e FAA02009D9 troviamo quadranti e inserti di diversi colori. Rispettivamente le combinazioni cromatiche prevedono quadrante ed inserto neri, inserto blu e quadrante blu soleil, inserto pepsi e quadrante blu soleil.

Cassa

Mako II ha una cassa in acciaio inossidabile dalla finitura lucida, satinata nella parte superiore. Il diametro è di 41,5mm ed a ore 3 troviamo una corona con il logo di Orient, protetta da spallette curve.

Le anse sono curve e distano 22mm. La lunghezza di quest’ultime è considerevole e porta l’orologio a misurare in totale 47mm lug to lug. Devo ammettere che ad un primo sguardo avrei scommesso su un paio di millimetri in meno, forse per il fatto che il quadrante da l’impressione di essere molto ampio.

Il fondello e la corona sono a vite, garantendo un’impermeabilità di 200m.

foto PURITIME

La ghiera ruota in senso unidirezionale a 120 scatti, contro i 60 scatti di quella Mako II precedentemente  all’aggiornamento del 2016. I numeri sull’inserto sono a mio avviso un po’ piccoli ed insieme ad alcuni elementi del dial contribuiscono a trasmettermi una leggere sensazione di sproporzione.

Il vetro è infine minerale.

Dial

FAA02002D9, foto orientuhren.de

Il quadrante del Mako II ha indici bianchi luminescenti ad indice, con bordo argentato. Nel medesimo stile troviamo i numeri arabi ad ore 12, 6 e 9. La luminosità è buona, forse un piccolo difetto in questo senso è la scarsa superficie delle zone coperte da materiale luminescente.

Le sfere bianche sono a spada e sono contornate da un bordo argentato in acciaio.

Ad ore 3 si aprono le finestra di giorno e data bordate d’acciaio, mentre a ore 12 il logo di Orient cattura inevitabilmente l’attenzione (Sigh).

Calibro Orient F6922

A partire dall’aggiornamento del 2016, il movimento del Mako II è il calibro automatico in-house F6922, montato anche su Orient King Master e Mako II.

Sul F6922 troviamo finalmente la possibilità di carica manuale ed il fermo macchina, oltre a mantenere le complicazioni di giorno e data come il suo predecessore. La riserva di ricarica è di circa 48 ore e la frequenza a cui lavora è di 3Hz. La possibilità di carica manuale è un’aggiunta molto gradita, in quanto costituisce una di quelle funzionalità che ci si aspettava da tempo sui movimenti Orient.

Se state acquistando un Mako II precedente a questo aggiornamento, troverete invece il movimento automatico Orient 46943.  In quest’ultimo movimento il settaggio rapido della data funzionava tramite un pulsante a pressione situato ad ore 2 che è andato a scomparire nel passaggio a F6922.

Conclusioni

Mi piace molto la forma della cassa del Mako II, poiché trovo riesca a mantenere una linea classica pur aggiungendo quel tocco di personalità che vogliamo sentire al polso.

In termini di personalità è apprezzabile anche il design del dial, che si discosta completamente dai più tradizionali pallettoni o bicchierini e propone addirittura sfere a spada.

Ciò che invece non mi piace sono le dimensioni degli elementi sul quadrante. Indici, numeri e sfere li avrei voluti vedere più grandi ai fini delle proporzioni. In questo modo avrebbero riempito meglio il quadrante, fornendo maggior equilibrio.

Tolta questa mia personale opinione, il Mako II resta un ottimo diver PMW dall’elevato rapporto qualità/prezzo. Il prezzo di un Orient Mako II è di circa 180€-200€ e lo potete trovare anche su Amazon.

In dotazione viene fornito un bracciale in acciaio a maglie piene e finali vuoti, composto da file di 3 maglie di cui quella centrale più ampia.

Similar Posts

3 Comments

  1. gli orologi orient mi sono sempre piaciuti però, come orologiaio vorrei sapere i movimenti che montano,per la reperibilità dei pezzi
    grazie

    1. Sulla reperibilità dei ricambi Orient purtroppo non sappiamo aiutarti. Se non ricordo male vengono forniti soltanto tramite i distributori autorizzati.
      Comunque montano esclusivamente calibri in-house. Se si tratta di automatici, un calibro molto usato è il 469, nato negli anni ’70.
      In questa pagina c’è un database che potrebbe risultarti utile:
      http://www.watchmandan.com/orient_movements.htm

  2. Volevo chiedere se, al momento della totale ricarica della molla, la corona si blocca o vi è una sorta di frizione che impedisce un’eccessivo sforzo. L’ho acquistato da qualche giorno e non avverto particolare “resistenza” dopo diversi giri di ricarica, pur funzionando correttamente…grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *