Il Longines Legend Diver è un diver Super Compressor da 42mm che si ispira al Longines 7042 degli anni ’60. È caratterizzato dalla ghiera interna rotante e dalla doppia corona.

Super Compressor

Longines 7042, foto pinterest

Quando oggi si parla di Super Compressor si è soliti far riferimento a tutti quei diver dotati di ghiera interna rotante e di doppia corona. Super Compressor è il marchio registrato di un design della cassa brevettato nel 1961 da Ervin Piquerez S.A. (EPSA). La particolarità di una cassa costruita secondo questo progetto è quella di diventare maggiormente impermeabile man mano che l’orologio scende in profondità. La pressione fa sì che il fondello si sigilli ulteriormente contro la guarnizione ad anello, impedendo l’ingresso dell’acqua.

Sono stati realizzati Super Compressor in svariati design, ma quello che ha reso iconica questa tipologia di diver è caratterizzato dalla presenza di una ghiera interna e di due corone. La corona ad ore 4 serve per caricare il movimento e per impostare l’orario, mentre la corona ad ore 2 ha il compito di ruotare la ghiera interna. La ghiera interna, rispetto alla classica esterna, ha il vantaggio di non essere esposta ad urti e corrosione, oltre a donare un aspetto più elegante all’orologio.

Più di 100 case hanno utilizzato almeno una cassa Super Compressor. Tra queste troviamo nomi di alto livello come ad esempio Jaeger-LeCoultre, Girard-Perregaux, Hamilton, Universal Geneve, Bulova, Blancpain e Longines. Tra i più popolari c’è il Polaris di JLC.

Longines Legend Diver

foto LONGINES

Il Longines Legend Diver è un orologio presentato pochi anni fa, che si ispira alla referenza 7042 ed alla quale apporta poche modifiche. Il Longines 7042 venne presentato nei primi anni ’60 e fu una sorta di evoluzione del Longines Nautilus Skin Diver, rivisto in veste Super Compressor.

La cassa del Longines Legend Diver ha un diametro di 42mm come l’originale al quale si ispira. Le due corone sono lavorate con la caratteristica griglia, un riferimento alle corone dei Super Compressor EPSA. Tra le differenze più importanti possiamo segnalare il design delle sfere (somiglianti più a quelle del Longines 7594 che non a quelle del 7042) e l’aggiunta di una finestra della data a ore 3.

Una differenza nascosta ma importante dal punto di vista tecnico è che il Longines Legend Diver ha la corona a vite, contrariamente al 7042 degli anni ’60. Apprezzabile la scelta di non essere rimasti ancorati a tutti i costi al vintage su un aspetto di importanza funzionale. L’impermeabilità è di 300m (30ATM).

Design

foto LONGINES

La cassa in acciaio inossidabile del Longines Legend Diver ha delle anse leggermente curve e molte lunghe, che a mio avviso ne minano la vestibilità. La lunghezza lug to lug è infatti di 52mm, un po’ eccessiva rispetto al diametro di 42mm. Chi ha un polso di dimensioni ridotte farebbe bene a considerare la versione da 36mm, idealmente variante femminile ma di fatto sempre unisex.

Lo spessore della cassa è di 13,7mm, presente ma non eccessivo. La distanza tra le anse è di 22m ed in dotazione viene fornito a scelta un bracciale mesh in acciaio, un cinturino in pelle nera o in cinturino in caucciù. Tra le scelte proposte preferisco il bracciale mesh, anche se personalmente opterei per un cinturino in cuoio marrone.

Il quadrante è nero laccato lucido ed è caratterizzato da una minuteria pronunciata, che quasi si confonde con i sottili indici a bastone dipinti. Ai cardini troviamo numeri arabi e nella parte esterna del quadrante c’è la ghiera nera interna, segnata per tutta la lunghezza. La leggibilità del quadrante è ottima, grazie anche alla differenza di design tra la sfera a freccia delle ore e quella a indice dei minuti.

I lumi sono SuperLuminova e si comportano abbastanza bene. Li troviamo su sfere, indici e sul triangolo a ore 12 della ghiera. Il cristallo è zaffiro bombato con trattamento antiriflesso multistrato nella parte interna.

Conclusioni

L’anima di Longines Legend Diver è il calibro L633, un ETA 2824-2 Elaboré (un gradino sopra rispetto al livello Standard) con rotore personalizzato. Pur non avendo grande prestigio, si parla di un movimento automatico affidabile, preciso e robusto. Lavora ad una frequenza di 28.800 oscillazioni orarie ed ha una riserva di ricarica di 38 ore.

Le referenze di Longines Legend Diver iniziano con L3-674-4-50 e terminano con un’ulteriore cifra che varia a seconda del cinturino equipaggiato. Il prezzo di listino è di 1.830€ per la versione con cinturino in pelle e di 2.050€ se si preferisce il mesh in acciaio.

Nel complesso il Legend Diver è un orologio dall’elevato rapporto qualità-prezzo, contraddistinto da un design che fonde elementi eleganti e sportivi. Al giorno d’oggi ritengo lo si possa considerare un’icona, ragion per cui lo consiglio a chiunque ami i diver a note vintage. L’unico rammarico è che un orologio dal design tanto elegante ed impeccabile si riveli borderline dal punto di vista della vestibilità. Di quest’ultimo aspetto occorre purtroppo tenere conto ed eventuali dubbi in merito potranno essere fugati soltanto con la prova al polso.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *