Panerai PAM790 e PAM791 sono due referenze a carica manuale prodotte in edizione limitata e caratterizzate dal quadrante Art Deco.

Panerai PAM790 e PAM791

PAM 791 e PAM790

Se si pensa a Panerai si pensa ad orologi dalla presenza massiccia, iconici come pochi riescono ad essere. Per queste ragioni, Radiomir e Luminor sono amati da tanti ma non sono roba per tutti. Il fascino dei PAM risiede soprattutto nel design inconfondibile e nella storia che la maison nata nel 1860 si porta dietro.

Tra le critiche che si porta dietro la casa, la più importante riguarda la scarsa varietà della proposta. Solitamente i nuovi modelli presentati differiscono da quelli già in catalogo soltanto per pochi dettagli. Le due referenze oggetto di questo articolo costituiscono una risposta a tale critica e ci mostrano qualcosa di realmente nuovo per il mondo Panerai.

PAM790 e PAM791 sono due orologi  prodotti in edizione limitata e caratterizzati da un quadrante Art Deco disponibile in due differenti colorazioni.

Due edizioni limitate con quadrante Art Deco

 

Le due nuove referenze hanno cassa Radiomir 1940, che è poi analoga alla cassa Luminor 1950 fatta eccezione per il proteggi-corona. Il materiale è acciaio inossidabile ed il diametro è di 47mm. L’impermeabilità è garantita fino a 100m (10ATM). Se Panerai ha deciso di uscire dal tracciato per quanto concerne lo stile del quadrante, non si può invece dire che abbia fatto sconti dal punto di vista della cassa, proposta in dimensioni enormi.

L’ispirazione per questi dial arriva da un orologio a pendolo presente nello storico laboratorio di Firenze. Le colorazioni disponibili sono il nero per la referenza PAM790 e l’avorio per la referenza PAM791. Il design è a settori, con minuteria continua a binario nella parte esterna. I numeri arabi sono stampati in un font Art Deco gradevole ed elegante. Numeri e sfere sono neri sul quadrante avorio del PAM791 e dorati sul nero del PAM790, che ne esce così con un bell’effetto gilt.

Le sfere a spada scelte per questi orologi sono una completa novità per Panerai e ritengo si inseriscano alla perfezione nel design del quadrante. Il cristallo è Plexiglas bombato, materiale che potrebbe scontentare qualcuno, ma l’unico in grado di restituire quella precisa sensazione vintage. Per il fondello a vista abbiamo invece vetro zaffiro.

Movimento

Panerai P.3000, foto WATCHBASE

All’interno dei Panerai PAM790 e PAM791 marcia il calibro in-house P.3000. È un movimento a carica manuale dotato di 72 ore di riserva di ricarica e lavora ad una frequenza di 21.600 oscillazioni orarie. La riserva di ricarica di 3 giorni viene garantita dalla presenza di due bariletti. Le finiture sono buone ma non superlative: troviamo perlage sulla platina e satinatura sui ponti.

Il diametro del P.3000 è di 36.6mm, una misura considerevole che tiene fede ai movimenti utilizzati in origine sui primi Panerai. È un calibro privo di sfera dei secondi e che offre la possibilità di avanzare rapidamente l’ora, funzionalità che può tornare comoda se si viaggia tra diversi fusi o nel passaggio tra ora solare ed ora legale.

Conclusioni

Le due edizioni limitate PAM790 e PAM791 vengono prodotte in 500 pezzi e vendute ad un prezzo poco inferiore ad 8.000€. Il cinturino in dotazione è di cuoio marrone, in tonalità scura per il 790 e più chiaro per il 791.

Io sono amante dei PAM e degli orologi Art Deco, ma non condivido il modo in cui è stato realizzato il connubio tra le due parti. Il dial è bellissimo, dal punto di vista del design è forse impeccabile. La versione gilt, poi, è talmente ruffiana che ritengo potrebbe attirare l’attenzione di numerosi appassionati lontani dal mondo Panerai. Perché decidere allora di proporre un quadrante così elegante su una cassa dalle dimensioni di un militare?

Forse il motivo della scelta è quello di mantenere una certa coerenza, ma in questo modo la combinazione la avverto un po’ forzata. Il mio augurio per il futuro è che venga proposto lo stesso quadrante su una cassa Radiomir dal diametro di 38mm, come fatto per Luminor Due.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *