Orient Kamasu, parola d’ordine qualità prezzo

Oggi vi parliamo di un orologio molto discusso tra gli appassionati.Orient Kamasu (che in giapponese significa Barracuda) è una delle ultime iterazioni che il marchio giapponese propone, insieme al modello Kano che è leggermente più grande.Questi due modelli sostituiranno i famosi Mako e Ray. In questo articolo di oggi ignoreremo volutamente i modelli precedenti e ci concentreremo sui pregi e difetti del Kamasu. Non siamo dei sommozzatori e non lo giudicheremo in quanto tale.Gran parte dei possessori di questo orologio lo apprezzano come noi per la sua sportività, quotidiano e versatile.La sua cassa in acciaio è larga 41,8 mm (senza corona), lunga 46,5 mm (da ansa ad ansa) e spessa 12,8 mm. Viene fornito con un bracciale in acciaio largo 22 mm che si blocca con una chiusura deployante a pulsante.All’interno si trova il calibro F6922 di Orient automatico, e presenta una lancetta dei secondi centrale, la data e il giorno. Essendo un orologio subacqueo ha una resistenza all’acqua di 200 metri, una corona a vite e una lunetta unidirezionale a 120 clic. Orient Kamasu com’è esteticamente Il Kamasu ha un bell’aspetto. Il quadrante è di un profondo blu cangiante e tende a giocare sulle sfumature blu marina a quasi nero, a seconda della luce. L’ effetto è sottile e non influenza la leggibilità.I grandi indici delle ore sono chiari sullo sfondo scuro e ben proporzionati, così come le lancette delle ore, dei minuti e dei secondi. La punta rossa della lancetta dei secondi sarebbe l’unico colore diverso per la maggior parte dei giorni della settimana, tranne la domenica, anche essa compare col medesimo colore.La cassa è semplice e carina, lucida sui lati e leggermente spazzolata sul lato superiore delle anse. Questo si fonde bene con il braccialetto, anch’esso lucidato sui lati e leggermente spazzolato sulla parte superiore.La lunetta ha … Leggi tutto Orient Kamasu, parola d’ordine qualità prezzo