La Vostok Watch Makers nasce nei primi anni ‘40 come fabbrica di orologi meccanici. Dopo una pausa causata dalla guerra, riprese la produzione di orologi a pieno ritmo. Negli anni ‘60 Vostok diventa il fornitore ufficiale di orologi per l’esercito russo, e in questi anni nascono le due linee più popolari di questa maison: Komandirskie e Amphibia. Oggi parleremo solamente del modello Amphibia.

Guerra fredda

Mikhail Novikov e Vera Belova

Siamo negli anni della guerra fredda, e l’esercito russo avverte la necessità di attrezzare i sub della marina con orologi subacquei, al pari di quelli in dotazione agli eserciti d’occidente. Vengono allora incaricati due designer, Mikhail Novikov & Vera Belova, che cominciano a guardare a quanto prodotto dalla rinomata orologeria svizzera per avere un punto di riferimento. Così facendo, si accorgono subito di un difetto delle casse degli orologi subacquei svizzeri: il fondello a vite è un tutt’uno con la cassa, tuttalpiù separato da una guarnizione che risulta comunque compromessa quando l’orologio viene aperto per ricevere manutenzione. La loro impermeabilità si basa insomma sulla forza bruta con cui è avvitato il fondello, e per questa ragione la manutenzione non è semplice né rapida.

Fondello in due parti

I due designer russi studiano un’alternativa: progettano un fondello composto di due parti, con una guarnizione nel mezzo. In situazione di normalità, il fondello non è stretto brutalmente, ma se ci si immerge in acqua la pressione che aumenta scendendo in profondità fa aumentare anche la pressione con cui è serrato il fondello, aumentando l’impermeabilità dell’Amphibia e permettendogli così di essere impermeabile fino a 200m.

Difetti dei Vostok Amphibia

Due difetti rilevanti dei Vostok Amphibia qualora li si volesse oggi utilizzare come strumenti da sub sono il fatto che la ghiera ruota in modo bidirezionale e che la lancetta dei secondi è priva di luminescenza. Se foste immersi nel buio delle profondità marine vi dovreste affidare solamente alla luminescenza della lancetta dei minuti, comunque non eccezionale.

Caratteristiche tecniche

Il cristallo è plexiglass, niente vetro, ma per il prezzo a cui vengono venduti questi orologi non ci si potrebbe aspettare altro, mentre la cassa è in acciaio inossidabile cromato.

A differenza dei Komandirskie, che sono a carica manuale, gli Amphibia nascono manuali ma sono oggi tutti equipaggiati di un movimento automatico. Alcuni montano il movimento 2416B, automatico con data, mentre altri montano il 2415, sprovvisto di datario. Sono movimenti a 31 rubini e dichiarano una precisione di -20/+60 secondi al giorno. La riserva di ricarica è di 31 ore.

24xx è un movimento progetto e realizzato in-house da Vostok ed assemblato a mano. Quest’ultimo aspetto è sorprendente e gioca a favore di Vostok in un ipotetico confronto con i movimenti  economici Miyota, che sono invece assemblati a macchina. I calibri Vostok non sono particolarmente rifiniti, ma la loro robustezza e la discreta precisione difficilmente hanno concorrenti in questa fascia di prezzo.

Se non si ha familiarità con questi movimenti, quando si svita la corona ci si può spaventare un po’ relativamente al fatto che abbia molto gioco, ma si tratta di una scelta progettuale: come già detto, siamo di fronte a un orologio robusto.

Un piccolo difetto che vogliamo segnalarvi riguardo a questo calibro è che il rotore non sembra caricare con la stessa facilità che si ritrova meccanismi di altre case. Se decidete di indossare un Amphibia completamente scarico, vi consigliamo di dare una decina di giri alla corona, per non rischiare di trovarvi l’orologio fermo dopo pochi minuti. Se lo indossate con regolarità non avrete invece nulla da temere.

La linea Vostok Amphibia Classic

Cassa 420 e dial Frogman

La linea Vostok Amphibia Classic è disponibile in 10 differenti forme di casse, su ognuna delle quali sono presenti svariati dial. Le referenze 090 hanno ad esempio cassa tonneau, e un modello molto diffuso è 090916 (con cassa sabbiata) o il 090916M (con cassa lucida), dial nero e niente numeri. Questo modello riprende l’Amphibia 1967. Altre casse popolari sono la 150 e 710 (Ministry), la 120 che è ottagonale, la 420 che è tonda, spesso proposta con il dial Frogman.

Rapporto qualità prezzo imbattibile

Il prezzo a cui potete trovare gli Amphibia è di circa 65€ dallo store di Meranom, ai quali però dovrete aggiungere spese doganali dato che si trova in Russia. Un’alternativa valida è acquistarli da venditori europei cercando su ebay. In questo caso spenderete circa 80€.

Un orologio subacqueo con un movimento automatico di manifattura solido, rodato e venduto a meno di 100€ risulta essere forse senza concorrenti, per cui non possiamo che consigliarvene l’acquisto!

Similar Posts

13 Comments

  1. […] fa abbiamo dedicato un articolo ai Vostok Amphibia, orologi nati nel periodo della Guerra Fredda ed oggi presenti sul mercato in qualità di […]

  2. Altro che rapporto qualità prezzo, qui trattasi di paccottiglia ex sovietica che fa veramente cagare!!!

    1. Ciao Nemo88! Se ci vuoi consigliare un subacqueo 200m sotto i 100€ che secondo te offre maggiore qualità lo prendiamo in considerazione volentieri!

      1. Esatto, attendiamo con ansia la risposta di nemo88 che potrà illuminare noi tutti.
        Credo proprio che sarà un impresa molto ardua, trovare una valida alternativa,sotto le 100€, con una storia importante alle spalle e che abbia per di più un calibro assemblato a mano!

        1. Beh,il discorso dei 100 euro va inquadrato su un discorso diverso secondo me.Questi orologi sno belli ma a parita`di condizione io trovo che Invicta produca prodotti migliori per vetro e movimento.Quei calibri chi li ripara?Il miyota lo puoi ripristinare quei calibri come li ripari?Per 100 euro mah..meglio un diver invicta,forse.Se facciamo un discorso estetico questi sovietici sno belli a vedersi ma siamo nel mondo della cineseria.Preferisco un Lorenz in sconto o nn so un citizen ecodrive base.100 euro nn sono pochi,a mio avviso.

      2. Meglio non possedere alcun orologio prima di comprare una simile oscenità, altro che sotto i 100 €uro!!! E comunque non importa che tu faccia del sarcasmo, sai meglio di me che con poche decine di €uro in più compri tramite micro brand online, subacquei automatici decisamente migliori e non questa enorme cagata. Se devi stare attento ai 10 €uro, smettila di trattare di orologeria.

        1. Che problemi hai avuto precisamente con gli Amphibia?

        2. Io ho svariati diver, anche molto più costosi di questo, non sto certo a guardare le 10, le 50 o le 100€ in più se mi piace un determinato orologio e rientra in un budget che reputo adeguato per ciò che offre, altro che smettere di trattare di orologi. Visto però che apostrofi come ‘cagata’, orologi che la maggior parte della comunità di appassionati, percepisce con un rapporto qualità-prezzo molto elevato, sarei curioso di sapere in base a quali motivi e argomentazioni tu possa (ovviamente rimane un tuo parere personale) apostrofare questi Vostok con quell’aggettivo dispregiativo e poco professionale. Quello che ti viene chiesto, è argomentare riguardo tale tua visione così negativa.

          1. Ah si lo trova sicuro sotto i 100 euro, si sì le patacche replica di altri orologi famosi…. senza contare che la Vostok ha una sua storia di tutto rispetto esattamente come Orient, Seiko e Citizen, sono possessore di tutte le marche Vostok Amphibia compresi e non mi sembra che in giro i movimenti Vostok risultano inferiori agli orientali, anzi sono assemblati a mano non so se rendo l’idea! Buona ricerca di un orologio automatico di qualità sotto i 100 euro forse se rinasco lo trovo!!! 🤣🤣🤣🤣

        3. Scusa, io ne ho comprato uno adesso e mi piace da matti! Mai parlare male di ciò che non conosci, e poi, moderazione nei commenti. Per farti capire chi sia, possiedo molti orologi. Il Transpacific di Baume & Mercier, il Paul Mariner II di Paul Picot, un Longines ed uno Zenith rarissimi a carica manuale, un plengeur Raymon Weil, un Wiler Vetta incaflex ecc. Ebbene ti posso dire che il tanto vituperato Vostok Amphibia non sfigura per nulla nei loro confronti e mi piace un casino indossarlo. Molte persone nel vedermelo al polso, si incuriosiscono e mi chiedono di vederlo. Piace molto e quando dico loro il prezzo pagato, trasaliscono letteralmente!

          1. sono perfettamente daccordo con te,fascino fascino e fascino e poi fatto a mano a 100 euro,piuttosto di prendere repliche con movimenti automatici fatti con macchine,vuoi mettere e me ne comprero altri

  3. buongiorno … potete darmi una conferma su quanto segue?
    La punzonatura sul movimento può essere SU oppure RUS …
    SU è del periodo sovietico (fino al 1991),
    mentre RUS è la punzonatura dei modelli successivi allo scioglimento dell’unione sovietica, e nascita della russia … a partre un periodo di transizione nel quale vennero usate e finite le scorte in magazzino.
    E’ indicativamente giusto questo?
    io ne ho 2 automatici 2416 b , entrambi con deal CCCP, ma uno marchiato SU e l’altro RUS
    grazie per le delucidazioni

  4. Dal mio canto posso dire solo 3 cose:
    1) la storia che c’è dietro alla casa VOSTOK è bellissima, indossando un’orologio vostok , quasi percepisci il suo carisma.
    2) ho acquistato da Meranom il modello 090679, arrivato in 20 giorni, perfettamente funzionante, sono 3 giorni di utilizzo e non ha ceduto nemmeno di un secondo!!!
    Attualmente posseggo anche uno Claba commemorativo di un’agenzia aerea, datato probabilmente del 1989, fatto revisionare e da problemi ogni tanto, inoltre ho preso parte ad un proggetto di restauro di un Vostok Lada a carica manuale, l’ho posseduto per 2 settimane e non ha ceduto di un secondo!!
    eccovi il link ( https://www.facebook.com/Vostok-Lada-project-2019-2167150546908580/ )
    3) in passato ho posseduto orient e seiko automatici, ma la percezione che hai di questi brand rispetto al Vostok , non è minimamente comparabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *